Kaoutar Badrane, la prima avvocata marocchina in Italia ci spiega l’integrazione, quella vera

Kaoutar Badrane, la prima avvocata marocchina in Italia ci spiega l’integrazione, quella vera
Lei è Kaoutar Badrane, avvocatessa italo-marocchina, in Italia dal 1981.
Pignola? Casomai puntigliosa, come si addice a chi niente e nessuno ha regalato qualcosa, a cominciare dalla sudatissima cittadinanza italiana. Segni particolari? Simpatica, anche perché una marocchina che parla con una spiccata inflessione veneta strappa sempre un sorriso; dalla parte delle donne, senza fanatismi ma anche “senza se e senza ma”; legatissima al suo Paese d’origine, di cui appoggia gli sforzi in direzione di una visione moderna dell’Islam; e capace di andare controcorrente rispetto al mainstream, come dimostrano le sue posizioni sull’immigrazione, tema che conosce bene e che declina in maniera non banale. Questa è la sua storia, che anche i lettori de “L’Ordinario” adesso potranno conoscere. Stra-ordinaria e, per come te la racconta lei, e parafrasando una canzone di Venditti di alcuni anni fa, “normalissima”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy